domenica 7 febbraio 2016

I RITRATTI MESSICANI DI GRACIELA ITURBIDE


Graciela Iturbide

Biografia
Graciela Iturbide è nata in Messico nel 1942, la più vecchia di tredici figli. E 'stata indirizzata alla fotografia dal padre che gli fece fotografare le sorelle con la sua prima macchina fotografica a 11 anni.  Graciela sposò l'architetto Manuel Rocha Diaz nel 1962 ed ebbe tre figli in otto anni. Claudia di 6 anni  mori' nel 1970; dopo questa morte si tuffo' seriamente nella  fotografia. Ha studiato presso il Centro Universitario di Studi Cinematografici ovvero l'Università Nazionale Autonoma del Messico, dove ha incontrato il suo mentore, il maestro, il direttore della fotografia e fotografo Manuel Alvarez Bravo. Ha viaggiato con  Bravo e imparato che "c'è sempre tempo per le immagini che si desiderano." 
Iturbide fotografa la vita quotidiana, quasi interamente in bianco e nero. Lei è stata ispirata da Josef Koudelka, Henri Cartier-Bresson, Sebastiao Salgado e Alvarez Bravo.Si è interessata nella vita quotidiana delle culture indigene del Messico e ha fotografato la vita a Città del Messico, Juchitan, Oaxaca e del Messico / confine americano (La Frontera.)
Iturbide fotografa la vita quotidiana, quasi interamente in bianco e nero. Lei è stato ispirato dalla fotografia di Josef Koudelka, Henri Cartier-Bresson, Sebastiao Salgado e Alvarez Bravo. [3] si è interessata nella vita quotidiana delle culture indigene del Messico e ha fotografato la vita a Città del Messico, Juchitan, Oaxaca e del Messico / confine americano (La Frontera.)
Nel 1979, Iturbide è stata richiesta dal pittore Francisco Toledo per fotografare il suo villaggio, Juchitan de Zaragoza, dove vivevano donne economicamente, politicamente e sessualmente indipendenti. Interessata dalla proposta, Iturbide ha pubblicato la sua prima collezione, intitolata "Angel donna"e ha girato gran  parte  del deserto di Sonora. La sua prima esperienza professionale come fotografa ha fatto di lei di una forte sostenitrice del femminismo. L'immagine di "Angel Woman" è stata utilizzata dal gruppo metal Against The Machine per il loro singolo "Vietnow" nel 1997.

Madonna delle iguane
 La sua collezione, "Lady of the iguane" ( "Madonna delle iguane")  è stata girata in Juchitan de Zaragoza.  Susan Streitfeld e Julie Herbert,hanno usato una sua fotografia come icona nel loro film del 1996, intitolato Femminile Preservations 
Iturbide ha fotografato anche messicani americani nel White Fence barrio di East Los Angeles che fanno parte del libro documentario "Un giorno nella vita di America" ​​(1987). Ha lavorato in Argentina (Nel corso del 1996), India (dove ha girato un'altra foto ben nota di lei, "Stray Dogs", o "Lost Dogs"), e gli Stati Uniti, dove ha fatto la sua ultima opera nota, una collezione senza titolo di foto scattate in Texas.
E 'membro fondatore del Consiglio messicano di Fotografia. Il suo lavoro è stato esposto in tutto il mondo  ed  incluso in molte collezioni museali più importanti comprese quelle del Metropolitan Museum of Art, il Museum of Modern Art, il Los Angeles County Museum of Art e il Museo J. Paul Getty. La più grande collezione di stampe originali negli Stati Uniti si trova alle collezioni Wittliff, Texas State University.
Lei continua a vivere e lavorare a Coyoacan, Messico.
Ha vinto il premio W. Eugene Smith per la fotografia (1987), una prima assegnazione del premio dal francese Mois de la Photo, e una Guggenheim Fellowship (1988). Nel 2008 ha ricevuto il Premio Fotografia Hasselblad Foundation.
Nell'assegnare il premio 2008 Hasselblad Foundation, la Fondazione ha detto:

Graciela Iturbide è considerata una dei fotografi più importanti e influenti dell'America Latina degli ultimi quattro decenni . La sua fotografia è della massima forza visiva e la bellezza. Graciela Iturbide ha sviluppato uno stile fotografico basato sul suo forte interesse per la cultura , rituali e la vita di tutti i giorni nella sua nativa  Messico e in altri Paesi . Iturbide ha esteso il concetto di fotografia documentaria , per esplorare le relazioni tra l'uomo e la natura , l'individuo e la cultura , il reale e psicologico . Lei continua ad ispirare una generazione più giovane di fotografi in America Latina e non solo.

Il suo lavoro è rappresentato negli Stati Uniti dalla Galleria Rose a Santa Monica , la Galleria Maya in Santa Fe e Throckmorton Fine Arts a New York City .
La più grande collezione di fotografie istituzionale Graciela Iturbide negli Stati Uniti è conservata presso le collezioni Wittliff , Texas State University , San Marcos , TX . 

I RITRATTI MESSICANI DI GRACIELA ITURBIDE

TINA MODOTTI : ATTRICE MODELLA FOTOGRAFA RIVOLUZIONARIA 1896-1942)
GHITTA CARREL : LA FIERA DELLA VANITA' DI UNA PICCOLA EBREA UNGHERESE Di Wladimiro Settimelli
http://mondopopolare.blogspot.it/2013/06/ghitta-carrel-la-fiera-della-vanita-di.html
CAMILLE CLAUDEL : DISTRUZIONE DI UNA SCULTRICE Di Federica Mormando
http://mondopopolare.blogspot.it/2013/10/camille-claudel-distruzione-di-una.html
COLETTE PEIGNOT : NEGLI OCCHI IMPURI DI LAURE Di Giuseppe Scaraffia
 http://helaberarda.blogspot.it/2013/03/colette-peignot-negli-occhi-impuri-di.html
ANNIVERSARIO DELLA MORTE DI FRANCESCA WOODMAN (3 Aprile 1958 - 19 Gennaio 1981) / LE IMMAGINI
OMAGGIO A INGE MORATH : NON SOLO MARILYN...
http://mondopopolare2.blogspot.it/2015/03/omaggio-inge-morath-in-lavorazione.html
1 FEBBRAIO : ANNIVERSARIO DELLA NASCITA Di VIVIAN MAIER
LENI RIEFENSTAHL : DA HITLER ALL'AFRICA IN 100 ANNI
AMALIE R.ROTHSCHILD : LA FOTOGRAFA DEL FILLMORE EAST (E DINTORNI)
DIANE ARBUS : L'ARTISTA CHE L'AMERICA PRENDEVA A SPUTI Di David Vecchiato 
http://mondopopolare.blogspot.it/2013/06/diane-arbus-lartista-che-lamerica.html
TANJA NIJMEIJER LA GUERRIGLIERA OLANDESE Di Rocco Cotroneo
SALMA HAYEK MEMORANDUM

LIVE IN ITALY
CROSBY STILLS NASH & YOUNG ITALY
EARLY SANTANA ITALY
MONDO POPOLARE 2
HELABERARDA
MONDO POPOLARE
foto DANILO JANS
DANILO JANS ART
MUSIC ITALY 70
PONT SAINT MARTIN ALTERNATIVA
THE LOST CONCERTS
ROCK RARE COLLECTION FETISH

Nessun commento:

Posta un commento